La Cooperativa sociale Il Sentiero con la sue eredità di omonima associazione è fortemente impegnata da anni nell’ambito dell’immigrazione.

Negli anni addietro ha sostenuto in collaborazione con la Caritas diocesana di Teggiano-Policastro progetti di assistenza dei migranti economici provenienti dall’Europa dell’Est ma anche dal Senegal e dall’Albania.

Nel 2009 gestisce l’emergenza dell’accoglienza dei cittadini marocchini sgomberati dal ghetto di San Nicola Varco ad Eboli.

Dal 2011, cioè dal cosiddetto periodo dell’Emergenza NordAfrica, l’immigrazione incontrata sul proprio cammino umano e professionale ha un volto nuovo, quello dei richiedenti protezione internazionale. Uomini, donne e bambini perlopiù provenienti dall’Africa Sub-sahariana che in attesa del riconoscimento di uno status giuridico vivono presso i centri di accoglienza nei territori del Vallo di Diano, degli Alburni e del Cilento.

Dopo qualche mese dalla chiusura dell’Emergenza NordAfrica, in seguito a “Mare Nostrum” -l’operazione umanitaria avviata a fine 2013 in seguito alla tragedia di Lampedusa finita con il tragico bilancio di oltre 300 persone-, “Il Sentiero” scende nuovamente in campo nell’accoglienza dei migranti soccorsi in mare e sbarcati presso i porti della Sicilia, della Calabria e della Campania.

Dal 2014 ad oggi, la Cooperativa Il Sentiero ha partecipato con operatori e volontari a 20 sbarchi di migranti presso il porto di Salerno, fornendo aiuti materiali quali abiti e ciabatte ma anche supporto logistico grazie alla presenza di mediatori che hanno fornito servizi di traduzione durante le operazioni di assistenza sanitaria e di foto segnalamento .

Attualmente la Cooperativa Sociale Il Sentiero è ente gestore con le Cooperative Sociali Tertium Millennium e l’Opera di un Altro dei Centri di Accoglienza Straordinari attivati in convenzione con la Prefettura di Salerno.

Dal 2014, è ente gestore dei progetti Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) www.sprar.it a cui hanno aderito i Comuni di Padula, Pontecagnano Faiano, Eboli, Roscigno, Santa Marina, Polla, Bellosguardo. Sacco, Roccadaspide.

È inoltre ente gestore delle Comunità Alloggio per Minori a Sassano, Polla e Montesano sulla Marcellana.